ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

lunedì 29 luglio 2019

La Norvegia Ricicla IL 97% Delle Bottiglie Di Plastica Grazie Alle Sue Leggi


Ormai non è più una notizia nuova - la plastica è una minaccia e dobbiamo affrontarla. Anche ora, tonnellate di plastica vengono prodotte in tutto il mondo e, di conseguenza, queste tonnellate vengono smaltite in qualche modo. 

Deve essere abbassato questo livello di produzione di plastica se vogliamo che questo pianeta sopravviva. Ma non è un compito facile. 

Anche se possiamo affermare a gran voce che l'inquinamento è negativo e dobbiamo fermarlo, non possiamo dire lo stesso della plastica. Questo prodotto economico ha svolto un ruolo importante nel progresso delle civiltà umane e non abbiamo ancora trovato sostituti meno costosi e fattibili per la plastica. Le idee stanno fluttuando ma nulla di concreto si è ancora manifestato.




Certo, abbiamo parlato di un'alternativa a base di alghe in questo articolo, ma ancora deve essere perfezionata.

Abbiamo anche visto la forza nel raccogliere i rifiuti e pulire l'ambiente, scatenata dal #TrashTagChallenge.

Comunque, il modo migliore per affrontare questo problema è riciclare la plastica.




La Norvegia ha capito questo problema molto tempo fa. Il paese che quasi sempre troviamo tra i primi 10 "paesi più felici" del mondo sapeva che la plastica è malleabile, leggera, economica ed estremamente utile per vietarla dal giorno alla notte

Piuttosto, si può incentivare le persone e le aziende in modo tale da incoraggiarle a smaltire la plastica in un modo migliore rispetto a disperderle nell'ambiente, in modo che la plastica possa essere riciclata correttamente.

Il piano era semplice. Dal 2014, il governo della Norvegia ha imposto una tassa ambientale su ogni importatore e produttore di plastica, contrassegnato da 40 centesimi a bottiglia. Ora, questi produttori generano milioni di bottiglie all'anno - quindi la matematica rende enorme l'importo dell'imposta finale. Ma il governo norvegese offre anche una via d'uscita. Se un'azienda si impegna nel riciclaggio attivo di prodotti in plastica, allora la tassa inizia ad abbassarsi. Una volta che la società ricicla circa il 95% della plastica, la tassa è completamente azzerata.




Anche il governo norvegese non ha dimenticato il ruolo dei cittadini. I cittadini svolgono un ruolo importante sia nella creazione di rifiuti di plastica che nella sua gestione. Quindi, spetta al governo incoraggiarli a fare la cosa giusta. In Norvegia, quando un cittadino acquista un prodotto in bottiglia, deve pagare un "vuoto". Certo, possono recuperare il loro vuoto a perdere - devono solo depositare la bottiglia usata in una delle 3700 macchine presenti nei negozi e nei mercati di tutto il paese. Queste macchine analizzano il codice a barre e quindi la bottiglia è registrata. Restituiscono un coupon al client pari all'importo del vuoto.



È un sistema abbastanza efficiente che è controllato da un'organizzazione senza scopo di lucro chiamata Infinitum. Abbastanza sorprendentemente, questa organizzazione è di proprietà di organizzazioni e aziende che operano nel settore delle bevande e producono la plastica da sole. Quindi, sono piuttosto responsabili a riguardo. Se un importatore internazionale vuole vendere i propri prodotti in plastica in Norvegia, deve firmare un accordo con l'organizzazione e unirsi a loro. 

Non è  l'unico paese che sta compiendo un simile passo verso la gestione corretta dei rifiuti di plastica. Schemi simili sono presenti anche in Germania, in Olanda e in California, insieme ad altri stati negli Stati Uniti. Ma questo sistema si è rivelato il più efficace, come citato in Positive News da Stan Nerland, il direttore della logistica di Infinitum. A partire dal 2017, si è riscontrato che Infinitum aveva raccolto oltre 591 milioni di bottiglie di plastica. L'amministratore delegato dell'organizzazione, Kjell Olav Meldrum, ha riportato al The Guardian nel 2018 che grazie al loro efficace sistema, molte delle bottiglie che circolano nelle mani del popolo norvegese sono in realtà fatte di plastica riciclata. Circa il 97% della plastica presente in Norvegia viene riciclata! 

La situazione della plastica nel mondo è terribile. Circa 8 milioni di tonnellate di plastica vengono rilasciate nell'oceano ogni anno e se questo tasso continua, prima del 2050, i prodotti di plastica supereranno la popolazione ittica nei corpi idrici. Il modello norvegese offre speranza. E numerosi paesi non vedono l'ora di iniziare modelli simili. Il Regno Unito vuole istituire un tale schema in cui i consumatori siano ricompensati per la loro parte nel riciclaggio della plastica. Rappresentanti di paesi come Stati Uniti, Cina, Canada, Francia, Croazia, Kazakistan, India e altri hanno visitato la Norvegia per avere maggiori informazioni al riguardo. 

Se i governi si uniscono per aiutarci in questa lotta, allora abbiamo ancora qualche speranza di vincere questa guerra contro la plastica. Ma non dobbiamo dimenticare i nostri ruoli individuali in questa guerra ed essere sempre ben consapevoli dei rifiuti che stiamo generando.








Mi chiamo Luca, creatore del blog Siamo Vita. Penso che fondere psicologia e spiritualità possa aiutarti a creare una vita più felice. 
Ricevi una copia gratuita del mio eBook di 31 pagine - Segreti Per Controllare La Tua Vita Tra Psicologia E Spiritualità - cliccando qui.


FONTE: Truththeory
CREDITO IMMAGINE

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)