ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

lunedì 22 agosto 2016

Trasforma la tua vita con la forza dell'accettazione

Come ricercatori spirituali prima o poi dovremo affrontare quello che sta quasi diventando un luogo comune adesso: ovvero, di accettare ciò che ci sta realmente accadendo, arrenderci alle circostanze, dal momento che questo abbandono sarà il fondamento del nostro sviluppo spirituale. 

 

L'accettazione di ciò che ci sta accadendo in un momento specifico significa che siamo in grado di dire di sì alle cose e alle circostanze che appaiono nella nostra vita. 

L'Accettazione, dire sì, può, tuttavia, avere due diverse sfaccettature.





ACCETTARE MENTRE DENTRO DICIAMO NO

Una di queste è che quando diciamo internamente no a ciò che ci sta accadendo, ma il nostro comportamento e le reazioni suggeriscono che noi in realtà diciamo sì e accettiamo ciò che sta accadendo a noi o intorno a noi. 

Ci possono essere diverse ragioni: siamo costretti a farlo, un senso di impotenza, o di freddo calcolo, o la convinzione che l'accettazione e la resa ci aiuteranno nella nostra crescita spirituale. Ma l'accettazione finta ci porterà solo ad ulteriore sofferenza e infelicità.



Un altro motivo per l'accettazione delle circostanze è quando accettare le circostanze è radicato nella nostra libertà interiore. La nostra libertà interiore inizia quando riconosciamo lo sfondo psicologico di dire di no. Questo perché quando diciamo di no a qualche circostanza della nostra vita, più spesso ci sentiamo liberi e intelligenti. 

Noi inconsciamente ci convinciamo che dire di sì sarebbe pari a sottomettersi a quella particolare situazione o alle intenzioni di una persona. E che quindi la nostra libertà sarebbe ridotta. Il senso di intelligenza è rinforzato dal fatto che spesso abbiamo bisogno di spiegazioni quando diciamo di no, con ragioni logiche, complesse, mentre le risposte positive sono generalmente accettate dal nostro ambiente, senza bisogno di doverle motivare.

Nel corso della nostra vita, tuttavia, la maggior parte di noi ha sperimentato, con l'esperienza e al costo di un sacco di sofferenze, che la libertà di dire no è una mera libertà virtuale che è buona solo per rafforzare il nostro Ego


Come ego separato tendiamo spesso a dimenticare il fatto fondamentale della vita che l'esistenza è la dialettica. Cioè, nessuna gioia può esistere senza pena, e non può esistere felicità senza sofferenza.

Questa dimenticanza è, naturalmente, comprensibile, dal momento che tutti noi cerchiamo di essere felici, di goderci la vita, così coraggiosamente diciamo sì a queste, ma la nostra risposta alla sofferenza e ad esperienze spiacevoli è generalmente un no. Questo comportamento sembra essere perfettamente naturale e umano. 

Sul tema psicologia: Il lato oscuro dell'ambizione


LATI DELLA STESSA MEDAGLIA

Ma come possiamo sapere se siamo veramente felici in un determinato momento, senza mai provar dolore nella nostra vita? Saremmo consapevoli di esser gioiosi adesso, se non abbiamo mai sperimentato la tristezza? Il piacere e il dolore, felicità e infelicità sono ugualmente parti della stessa cosa, costituiscono i due lati della stessa medaglia; questo significa che se non riusciamo a sperimentare un lato, non saremo in grado di conoscere l'altro. Se rifiutiamo l'infelicità, non avremo l'opportunità di sperimentare la felicità.

Solo quando saremo in grado di riconoscere questa duplice natura dell'esistenza, il fatto che la felicità è radicata nell'infelicità, allora la nostra libertà interiore ci consentirà di abbracciare con piacere quel che ci sta succedendo.


https://rover.ebay.com/rover/1/724-53478-19255-0/1?icep_id=114&ipn=icep&toolid=20004&campid=5337998561&mpre=http%3A%2F%2Fwww.ebay.it%2Fitm%2FHolika-Holika-Pig-nose-Clear-Black-Head-3-step-Kit-Patch-anti-punti-neri-coreano%2F162336299620%3F_trksid%3Dp2141725.c100338.m3726%26_trkparms%3Daid%253D222007%2526algo%253DSIC.MBE%2526ao%253D1%2526asc%253D20150313114020%2526meid%253D9f6849294f52462a9c5af55b7ca5b35f%2526pid%253D100338%2526rk%253D2%2526rkt%253D20%2526sd%253D201748524854



Una volta raggiunto la capacità di dire di sì, anche la nostra resistenza interna a quel che ci accade cesserà, e diventeremo coscienti e vigili del momento presente, e degli eventi che emergono da esso

Accetteremo prontamente tutto ciò che ci porta il presente, sia bello o brutto, perché saremo pienamente consapevoli che tutte queste sono parti dello stesso gioco. Questo è l'unico modo per rimanere tranquilli, aperti e pronti ad accettare le cose, e in questo modo saremo in pace con la nostra mente e capaci di concentrare la nostra attenzione.

In questo stato di tranquillità, la nostra attenzione ci mostrerà quello che dobbiamo fare nel momento specifico in questione. La nostra reazione sarà dunque un atto intelligente. Solo la disponibilità ad accettare le cose, radicata nella libertà interiore, e ad arrendersi alle circostanze può diventare il fondamento del nostro sviluppo spirituale

LETTURA CONSIGLIATA: Crescita Personale, Tra desiderio e accettazione, come godersi il percorso 

http://amzn.to/2BXT69X
 

Mi chiamo Luca, creatore del blog Siamo Vita. Penso che fondere psicologia e spiritualità possa aiutarti a creare una vita più felice. 
Ricevi una copia gratuita del mio eBook di 31 pagine - Segreti Per Controllare La Tua Vita Tra Psicologia E Spiritualità - cliccando qui.

Se ti è piaciuto leggi: La bugia è il virus dell'umanità

FONTE: PowerOfConsciousness 


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)