ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

giovedì 6 giugno 2019

Non E' Un Problema Essere Felici


Il titolo di questo articolo potrebbe confondere: no, non voglio parlare di come essere felice. Ne ho già parlato spesso, e, sebbene una buona parte consista in una decisione non istantanea ma maturata e consapevole nel tempo, questo post vuole analizzare un altro aspetto dell'essere felici, in particolare l'essere felici e il rapporto con gli altri, cioè come gli altri vedono che siamo felici.




A volte mi capita di vedere gente per strada, in ufficio, in giro... che si lamenta, sempre. A prescindere.

Vi è mai capitato di incontrare persone che si lamentano continuamente? Oppure siete tra questa numerosa categoria di individui e quindi non ve ne siete mai accorti?

C'è un detto che noi italiani siamo famosi per lamentarci sempre, di tutto; alcune canzoni riprendono il tema in chiave ironica, vedi ad esempio Fabrizio De Andrè ne La Città Vecchia.

Questo mi ha portato più volte a chiedermi: ma che problema c'è ad essere felici?


Sembra che molte persone non vogliano fare vedere che stiano bene, che vogliano semplicemente fare una gara a chi si lamenta di più, a chi ha avuto la sventura più grande. Fateci caso.

Non bisogna aver paura a brillare, pur nel mezzo a tanto buio. Le stelle ci insegnano questo.






D'altronde, non sto parlando di persone a cui è crollata la casa in testa, né che passano le giornate a patire la fame.

Siamo onesti: nessuno di noi (o quasi) ha motivi veramente molto seri per non essere felice. Apprezzare quello che si ha, quello che si è, senza dare nulla per scontato, è una buona base di partenza per sentire la gioia dell'esistenza.




Ma, se nonostante tutto, tu ti rispecchiassi (o magari qualcuno che conosci) in una persona a cui non va bene mai niente, e pur avendo sempre lo stomaco pieno, si lamenta a perdifiato, potrei consigliarti di farti queste semplici domande:




1. Perchè ho paura di far vedere agli altri che sono felice?

Dato che c'è questa continua "gara al ribasso", come se si vincesse qualcosa se si dimostrasse bene di stare male (che gioco di parole), capita di potersi sentire in difetto se si sta bene, se si è felici e se si sorride o ride, apparentemente senza motivo, magari per il solo fatto di essere vivi e respirare. 

Quindi, fatti questa domanda. Sentila dentro di te... e vedrai che la risposta sarà qualcosa di simile a un non voler prevaricare sugli altri, ma invece scoprirai che il buon umore è contagioso (così come il contrario). Scegliere di mostrare che si è felici, può aiutare anche il prossimo a fare altrettanto.

2. Ha veramente importanza ciò per cui mi lamento, o lo faccio solo per attirare l'attenzione degli altri?

Questa domanda ha la risposta al suo interno, direi... dato che di solito esterniamo una lamentela perchè ci aiutino, ci consolino, ecc. Ma questo serve veramente? Certo, se il motivo di base è valido, se ho bisogno di un consiglio, faccio bene ad aprirmi con i miei cari: diverso è però il fatto di "attrarre l'energia degli altri a sé" utilizzando il vittimismo, e qui ne abbiamo parlato ampiamente.



Leggi anche: Vincere La Tristezza Ed Essere Felici



In definitiva, non nascondete mai il vostro stato d'animo gioioso, non preoccupatevi di ciò che pensa la gente, se vi credono strambi, pazzi, se pensano che ridete per niente.

Più nascondete il fatto di essere felici, ed in effetti meno lo sarete realmente. Permettete alla vostra gioia di pervadere tutto il vostro essere e ciò che vi circonda :)









 




Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)