ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

lunedì 23 luglio 2018

Il Primo Cervello Umano Collegato Direttamente Ad Internet Da Alcuni Ricercatori




Sono convinto che i più "visionari" tra voi avranno già notato molte similitudini tra internet e il cervello umano. Tutti questi collegamenti in più parti, avranno fatto notare come la struttura tra mente umana e web sia molto simile. Vero?  

E se addirittura il cervello si potesse collegare direttamente ad internet?

Se ancora non avete fatto caso a questo, ecco quello che hanno fatto alcuni ricercatori.




I ricercatori della Wits University hanno collegato un cervello direttamente a Internet. I dati raccolti da questo progetto potrebbero aiutare a alimentare i prossimi passi nell'apprendimento della macchina e nelle interfacce del computer del cervello.


Il cervello incontra Internet

Un team di ricercatori della Wits University di Johannesburg, in Sudafrica, ha fatto un grande passo avanti nel campo dell'ingegneria biomedica. Secondo un rilascio pubblicato su Medical Express, per la prima volta, i ricercatori hanno messo a punto un modo per collegare il cervello umano a Internet in tempo reale. È stato soprannominato il progetto "Brainternet" ed essenzialmente trasforma il cervello "... in un nodo di Internet di cose (IoT) sul World Wide Web".

Il progetto funziona prendendo segnali EEG raccolti da un dispositivo EEG collegato alla testa dell'utente.



I segnali vengono poi trasmessi a un computer a basso costo di Raspberry Pi che trasmette in diretta i dati ad un'interfaccia di programmazione delle applicazioni e visualizza i dati su un sito aperto in cui chiunque può visualizzare l'attività.


Adam Pantanowitz, docente presso la Wits School of Electrical and Information Engineering e supervisore del progetto, ha dichiarato: 

"Brainternet è una nuova frontiera nei sistemi di interfaccia computer-cervello. C'è una mancanza di dati facilmente comprensibili su come un cervello umano lavora e gestisce le informazioni. Brainternet cerca di semplificare la comprensione di un individuo del proprio cervello e del cervello degli altri. Lo fa attraverso il monitoraggio continuo dell'attività del cervello e consentendo una certa interattività."



Muscolo Intellettuale

Pantanowitz ha dichiarato che questo è solo l'inizio delle possibilità del progetto. Egli aggiunge che la squadra sta ora cercando di consentire un'esperienza più interattiva tra l'utente e il proprio cervello. Alcune di queste funzionalità sono già state incorporate nel sito, ma sono molto strette - limitate agli stimoli come il movimento del braccio. 

"Brainternet può essere ulteriormente migliorata per classificare le registrazioni attraverso un'applicazione smart phone che fornirà i dati per un algoritmo di macchina-apprendimento. In futuro, potrebbero essere trasmesse informazioni in entrambe le direzioni - ingresso e uscita dal cervello ", ha dichiarato Pantanowitz.






Le applicazioni future di questo progetto potrebbero portare ad alcune novità molto interessanti nell'apprendimento di macchine e nelle interfacce del computer del cervello come il Neural Laure di Elon Musk e il kernel di Bryan Johnson. I dati raccolti da questo progetto potrebbero condurre a una migliore comprensione di come funzionano le nostre menti e come possiamo trarre vantaggio da queste conoscenze per aumentare il potere del nostro cervello.

LETTURA CONSIGLIATA: Le macchine 

http://amzn.to/2o7M613
 

Mi chiamo Luca, creatore del blog Siamo Vita. Penso che fondere psicologia e spiritualità possa aiutarti a creare una vita più felice. 
Ricevi una copia gratuita del mio eBook di 31 pagine - Segreti Per Controllare La Tua Vita Tra Psicologia E Spiritualità - cliccando qui.




FONTE: Medicalxpress
FONTE IMMAGINE

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)