ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

lunedì 11 giugno 2018

I Derivati Della Marijuana Potrebbero Sostituire Gli Ansiolitici


Poche persone sono consapevoli che soffrono di ansia fino a quando non hanno una completa rottura con una crisi d'ansia. Sentono il  petto come stringersi, una fitta, la visuale si restringe e si offusca, i pensieri corrono attraverso la testa e improvvisamente, si sente come il peso del mondo addosso sulle spalle, che schiaccia giù a terra.

La domanda è: come può la marijuana essere d'aiuto contro gli attacchi d'ansia o gli attacchi di panico? E siamo sicuri che invece non possa la cannabis aggravare questi stati d'ansia o di panico, in alcuni casi?

Vediamo cosa è stato scoperto in alcuni recenti studi sulla marijuana e sull'ansia, e sui possibili utilizzi della cannabis come efficace ansiolitico.






Quando si verifica uno di questi attacchi di panico, la vita si ferma. E dopo che è finito, tutto quello a cui un individuo può pensare, è che possa succedere ancora, e questo impedisce di uscirne del tutto e di essere di nuovo completamente felici. Nell'era moderna, la maggior parte degli adulti prenderà un appuntamento con il proprio medico curante e riceverà una prescrizione per un farmaco anti-ansia, un cosiddetto ansiolitico, che potrebbe funzionare contro l'ansia, come potrebbe non funzionare. Gli effetti collaterali ci sono, ma ne vale la pena, si pensa, fintanto che viene fornito sollievo contro questo nemico tagliente che è l'ansia.

Mentre questo percorso funziona per alcuni, per la maggior parte della popolazione, si è rivelato perdente. I tassi di depressione e di ansia sono in forte esplosione e sono state presentate soluzioni per combattere questa realtà dei fatti. Fatta eccezione per uno di questo ansiolitici possibili, e cioè la marijuana.



La cannabis sta via via rendendosi legale velocemente perché ha una gran quantità di composti medicinali, in particolare cannabidioli (CBD), che sono stati dimostrati di portare benefici a una serie di problemi - tra cui cancro, Parkinson e demenza senile. Una nuova ricerca suggerisce inoltre che la cannabis combatta meglio l'ansia rispetto ai farmaci tradizionali ansiolitici, ecco perché c'è adesso una prospettiva molto reale che la cannabis possa sostituire in futuro i farmaci contro l'ansia.


I risultati dello studio più recente su questo argomento non sono stati del tutto conclusivi, ma contribuiscono alle possibilità a lungo termine che i composti della marijuana possano essere più efficaci e più sicuri rispetto ai medicinali di prescrizione contro l'ansia. 

Forbes riferisce, "Il recente studio si è concentrato sulla potenza della marijuana nel ridurre la risposta allo stress negli utenti normali. Lo stress è stato misurato osservando i valori di cortisolo nella saliva dei partecipanti allo studio. Il cortisolo, "ormone dello stress", è un indicatore affidabile dello stress; valori più alti o più bassi si correlano strettamente con la risposta di una persona alle situazioni stressanti".



Lo studio ha seguito un gruppo di consumatori abituali di marijuana e ha registrato le loro risposte allo stress, poi li ha confrontati con un gruppo di non consumatori di marijuana. I risultati sono stati chiari: i consumatori abituali hanno avuto una risposta "debole" a piccoli input di stress. Di conseguenza, i loro motori di stress interni "erano stati sintonizzati" a causa della normale esposizione alla cannabis.




Carrie Cuttler, co-autore di studio e assistente clinico di psicologia, ha affermato "Secondo le nostre conoscenze, questo è il primo studio per esaminare gli effetti dello stress acuto sui livelli di cortisolo salivare negli utilizzatori cronici di cannabis rispetto ai non utilizzatori. Anche se non siamo in un punto in cui possiamo dire con certezza se questa risposta mutata è una buona cosa o una cosa negativa, il nostro lavoro è un importante primo passo per indagare sui potenziali vantaggi terapeutici della cannabis in un momento in cui il suo utilizzo si sta diffondendo più rapidamente che mai. "

Leggi anche: Ecco Perché Dovresti Mangiare Cannabis Cruda




I dati di questo studio si accoppiano bene con i risultati di altre ricerche che dimostrano che i composti della marijuana hanno un effetto distinto sui livelli del neurotrasmettitore GABA. Questo neurotrasmettitore svolge un ruolo chiave nella risposta dell'ansia agendo come un "freno" sull'ansia. Esso equilibra gli effetti delle sostanze chimiche eccitatorie del cervello, come il glutammato. La ricerca nei suoi primi stati suggerisce che la marijuana - principalmente il CBD - migliora gli effetti del GABA con poche disavventure. CBD è lo stesso composto cui è stato dimostrato che cura vari tipi di cancro.



Mentre le droghe come le benzodiazepine sono efficaci per dare rapidamente la calma, il loro uso avviene con un certo costo di effetti collaterali. La tolleranza nei farmaci antidepressivi e antidepressivi, come Xanax e Klonopin, si sviluppa molto rapidamente. Ciò significa che un paziente deve assumere sempre più farmaci per ottenere lo stesso effetto. Di frequente, si sviluppa anche una dipendenza. Molti pazienti, quindi, scelgono di assumere per sempre il farmaco e affrontare quindi gli effetti collaterali, che includono fatica, disorientamento e annebbiamento mentale. Vale anche la pena notare che ogni anno, migliaia di morti avvengono a causa di sovradosaggio da benzodiazepine.



Questo ultimo studio, pubblicato sulla rivista Psychopharmacology, suggerisce che i composti in marijuana potrebbero essere sfruttati per dare un sollievo anti-ansia con una ridotta dipendenza, meno effetti collaterali e minore possibilità di sovradosaggio. Anche se devono essere condotte più ricerche, questo risultato è davvero promettente come rimedio naturale contro l'ansia.

LETTURA CONSIGLIATA: Marijuana, la medicina proibita 

http://amzn.to/2F3AwMw
 

Mi chiamo Luca, creatore del blog Siamo Vita. Penso che fondere psicologia e spiritualità possa aiutarti a creare una vita più felice. 
Ricevi una copia gratuita del mio eBook di 31 pagine - Segreti Per Controllare La Tua Vita Tra Psicologia E Spiritualità - cliccando qui.



FONTE:truththeory
FONTE IMMAGINE

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)