ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

martedì 21 maggio 2019

La Sensazione Di Essere Sempre "Indietro" Su Tutto


Molti di noi hanno la costante sensazione di essere sempre indietro su ciò che dobbiamo fare. 

Una sensazione sempre presente di "rincorrere" i nostri doveri, lavori, passioni, ecc. perchè ci sentiamo indietro sulla nostra tabella di marcia.

Ci svegliamo e abbiamo già la sensazione che siamo indietro, e la leggera ansietà che deriva da quel senso ci porta a correre come pazzi nei nostri giorni, controllando i messaggi e-mail, iniziando a buttarci a capofitto tra compiti, distrazioni e attività, e tutto ciò non finisce fino a quando non ci addormentiamo.




Come affrontiamo questa leggera sensazione di ansia sempre presente e questa sensazione di essere sempre indietro su tutto? La risposta arriva, credo, dal rallentare, semplificare e coltivare un senso di contentezza. E troverai tempo per tutto.

Diamo un'occhiata a ciascuno di questi passi.


Rallentare

Quando affrettiamo la giornata, eseguendo costantemente piccoli compiti e controllando e rispondendo ai messaggi e correndo verso le distrazioni ... sentiremo sempre un leggero senso di ansia, perché stiamo agitandoci attraverso le cose ma sentiamo che non arriveremo mai da nessuna parte. 

È un tapis roulant senza sosta. 

Rallentare significa rallentare nel mezzo della fretta. Prendendo fiato. Creare un po' di spazio. Riflettendo su quello che stiamo facendo. Trovare un po' di consapevolezza, essere presenti con i nostri corpi, il respiro e ciò che ci circonda.

Quindi, prova a chiederti: 

"C'è davvero bisogno di affrettarsi a fare la prossima cosa? Posso rimanere qua ed essere presente con questa cosa? O non fare nulla per un po'? " 

Chiediti anche se c'è davvero un imperativo che ti sta muovendo in questo momento, per fare tutto. 

In realtà, creiamo noi stessi il problema di essere indietro, di essere in ritardo - non è per niente vero. 

È creato tutto creato nelle nostre menti, come tutti i problemi. 

Invece di permettere che questo problema sia solido e reale, possiamo lasciarlo un po' meno solido, come una nebbia? Come sarebbe stare qui e non fare nulla per un po'? Il mondo crollerà? Saremo senza lavoro e perderemo l'amore di tutti quelli a cui teniamo? Potremo mai (ri)trovare noi stessi invece di preoccuparci di perdere il loro amore e rispetto?



Possiamo vivere con la sensazione di essere indietro, di sentire la pressione e l'ansia? 

Com'è solo sentire e sentirsi, senza dover agire? Senza aver bisogno di liberarsi della sensazione, come se fosse una sorta di problema? E se questa sensazione fosse esattamente ciò che dovevamo sentire in questo momento? Queste sono le cose che possiamo contemplare e praticare se rallentiamo un po'.


Una volta che abbiamo rallentato e iniziato a praticare consapevolmente con qualsiasi cosa stia emergendo ... possiamo iniziare a semplificare

Cosa significa semplificare in questo caso? 

Significa lasciare andare qualcosa per fare tutto. Per esempio, se ho rallentato, potrei dare un'occhiata alla mia lista di cose da fare per oggi ... e rendermi conto che è una fantasia completa. 

Non ho intenzione di fare tutto questo. 

Spostiamo una cosa a domani, un compito a un elenco "Più tardi questa settimana" e uno a "Più tardi questo mese" (o addirittura "Fallo l'anno prossimo"). 

Fondamentalmente, stiamo semplificando quello su cui ci concentreremo oggi. 

In effetti, scegli una sola cosa. Se potessi fare solo una cosa per oggi, cosa farebbe davvero una grande differenza? Questo non vuol dire che non farai il resto, ma lo farai solo se avrai tempo, dopo aver fatto questa prima cosa. 

Che cosa sarebbe quell'unica cosa?




Ora lascia andare tutto il resto, adesso, e concentrati solo su questo. È il tuo intero universo. Puoi essere completamente presente con esso. 

Questo è ciò che significa semplificare

Scegliere una cosa (anche se si tratta solo di rispondere a una di quelle email che sono rimaste nella tua casella di posta per una settimana), e poi lasciare andare tutto il resto. 



Lasciare che questa cosa sia abbastanza, per ora. 

Lascia che sia tutto.






Coltivare un senso di appagamento

Cosa significa farsi bastare questa "cosa sola"

Significa riconoscere che è impossibile fare tutto nella tua lista, impossibile fare tutto. 

Quindi devi concentrarti su una cosa e lasciare che sia abbastanza. "Basta" in questo caso significa che sei contento di farla, che sarai appagato una volta fatta questa cosa. 

È una cosa bella da fare, degna di una parte della tua vita preziosa, vale la pena lasciare che le sabbie del tempo scivolino tra le dita perché è importante e meravigliosa.




In questo modo, stiamo coltivando la soddisfazione, la contentezza, l'appagamento. 

Forse non ti accontenti di tutto nella tua vita, magari non con te stesso o gli altri ... ma sei contento di questa cosa, proprio ora. 

È adorabile, significativo, abbastanza. 

Ami questa cosa, questo momento, proprio così com'è. Stai trovando pieno apprezzamento per il miracolo di questo momento e questo compito. Se puoi coltivarlo per una cosa e un momento, puoi farlo per il prossimo. 
E il prossimo  ancora.

Presto applicherai questo obiettivo di apprezzamento e appagamento completo per le altre cose che farai e per tu stesso. Ad altre persone nella tua vita. A questo mondo.

E all'improvviso, non resterai indietro su nulla. Perché quello che stai facendo adesso è abbastanza. Ed è tutto ciò che hai. Il che è perfetto, così com'è.








FONTE: zenhabits

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)