ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

giovedì 13 dicembre 2018

Le 10 Carenze Nutrizionali Che Possono Portare Alla Depressione


Sapevi che ciò che mangi influisce non solo sulla tua salute fisica, ma anche sulla tua salute mentale ed emotiva (come causare la depressione). Ecco perché esperti, come lo psichiatra Drew Ramset, MD, suggeriscono che i pazienti debbano trasformare il cibo in  medicina - proprio come Ippocrate, il "padre della medicina moderna", raccomandava.




Ha detto Ramset, un assistente professore clinico presso la Columbia University: "Tradizionalmente, non siamo stati addestrati a chiedere cibo e nutrizione. Ma la dieta è potenzialmente l'intervento più potente che abbiamo. Aiutando le persone a modellare la loro dieta, possiamo migliorare la loro salute mentale e ridurre il rischio di disturbi psichiatrici ".



Le carenze delle vitamine del gruppo B, del folato o della vitamina D, ad esempio, possono aumentare la predisposizione genetica di una persona a sviluppare malattie mentali, come depressione e ansia. Fortunatamente, è possibile ottenere tutti i nutrienti essenziali necessari mangiando cibi sani.

Di seguito ci sono 10 carenze nutrizionali che possono portare alla depressione:



1) Vitamine del complesso B

Ci sono 9 diverse vitamine del gruppo B che lavorano insieme per fornire energia al corpo, ridurre lo stress e riparare i danni a livello cellulare. Quando uno è carente di vitamine del gruppo B, potrebbe essere più incline a sviluppare disturbi dell'umore, inclusa la depressione. Se la tua dieta è carente di vitamine del gruppo B, consuma più verdure a foglia verde, ortaggi a radice, noci e barbabietole.


Una volta, il magnesio era abbondante nel terreno. Ma a causa dei moderni metodi agricoli, quasi tutti ora sono carenti di magnesio. Il minerale ha la capacità di rilassare il corpo e la mente. Alimenti ricchi di magnesio sono ad esempio alghe, fagioli e verdure a foglia verde scura. Sufficienti livelli di magnesio ti aiuteranno ad affrontare lo stress e, quindi, a ridurre la probabilità di diventare irritabile, depresso o provare mal di testa. 

Come sottolinea Awareness Act, il caffè, le bevande gassate e l'alcol - così come l'eccesso di sale o zucchero nella dieta di una persona - possono ridurre la quantità di magnesio nel corpo. Quindi, se ti manca il magnesio, è meglio togliere (o ridurre drasticamente il consumo) di questi alimenti.



3) Acidi grassi Omega-3

Quando c'è uno squilibrio tra gli acidi grassi Omega-3 e Omega-6 nel corpo, la propria salute fisica, emotiva e mentale ne sarà influenzata. In una serie di studi epidemiologici, gli scienziati hanno scoperto che esiste una correlazione tra un basso apporto dietetico di acidi grassi omega-3 e un aumentato rischio di depressione.

È possibile trovare gli acidi grassi Omega-3 nei pesci grassi (come il salmone), semi di lino, semi di canapa, semi di chia, fagioli, alghe e verdure a foglia verde.



4) Cromo, zinco e ferro

Sebbene il corpo umano possa produrre vitamine, non è in grado di produrre minerali necessari per la salute e il benessere generale. Questo è il motivo per cui è importante mangiare cibi ricchi di minerali come zinco, acido folico, cromo e ferro.

Questi minerali sono utili per coloro che soffrono di varie condizioni di salute mentale, tra cui ansia, schizofrenia, depressione, disturbi alimentari e il primo sottoinsieme dell'alcolismo. Puoi prendere questi minerali dalle verdure colorate, frutta fresca e cereali integrali.

Leggi anche: 5 Motivi Per Mangiare Lentamente



5) Folato (Vitamina B9)

Il folato è una vitamina B, ma merita una menzione specifica perché è strettamente connesso allo sviluppo della depressione, secondo gli esperti. La vitamina è responsabile non solo della formazione dei globuli rossi, ma della crescita e divisione delle cellule, del metabolismo delle proteine e della prevenzione dei difetti del tubo neurale. Le carenze di acido folico possono portare a problemi di salute incluso un aumento del rischio di disturbo depressivo maggiore (MDD). È possibile assumere integratori di folato, o consumare più verdure a foglia verde, ceci, avocado, asparagi e barbabietole.


6) Vitamina D

La migliore fonte di questo nutriente proviene dal sole, ma poche persone trascorrono abbastanza tempo fuori all'aria aperta. Questo è il motivo per cui le carenze sono così comuni al giorno d'oggi. Una mancanza di vitamina D può portare al disturbo affettivo stagionale (SAD), una condizione che si manifesta in modo simile alla depressione. 

Infatti, uno studio pubblicato nel 2010 ha preso in considerazione più di 1.200 partecipanti e testato i loro livelli di vitamina D. I ricercatori hanno scoperto che esiste una connessione tra bassi livelli di vitamina D e depressione (oltre a disturbi di panico). 

È possibile integrare con la vitamina D3, o si può mangiare più polline d'api, clorella, spirulina, latte di dado fortificato e funghi selvatici per aumentare i livelli di vitamina D in modo naturale.



7) Iodio

Lo iodio supporta una tiroide sana, ma contribuisce anche al benessere generale. La maggior parte delle persone ottiene iodio attraverso sale da cucina iodato. Tuttavia, questo non garantisce livelli di iodio sufficienti. 

Infatti, circa il 74% degli adulti normali e "sani" non consuma abbastanza iodio ogni giorno.Quando uno è carente di iodio, la tiroide ne risente. Questa ghiandola è responsabile della regolazione della temperatura corporea, della funzione immunitaria e delle prestazioni complessive del cervello. 

Le carenze possono portare ad un aumentato rischio di fibromialgia, depressione e deterioramento cognitivo.

Alghe marine, yogurt biologico, fagioli blu e mirtilli rossi sono fonti decenti di iodio.




8) Selenio

Se soffri di depressione, potresti avere bassi livelli di selenio. Come lo iodio, questo nutriente promuove una buona funzionalità della tiroide. Di conseguenza, bassi livelli possono portare allo sviluppo di condizioni di salute mentale, inclusa la depressione.

Secondo uno studio, una carenza di selenio può aumentare il rischio di depressione, ma anche livelli troppo alti di selenio. Le fonti affidabili di questo nutriente includono pesce in scatola, noci del Brasile, pollame, uova e semi.

9) Carenza di aminoacidi

Il corpo richiede un totale di 12 aminoacidi diversi per funzionare in modo efficiente. Quando uno non consuma abbastanza proteine, o ha un basso contenuto di acido nello stomaco e, quindi, non può digerire adeguatamente le proteine, può risultare una carenza di amminoacidi (i mattoni di base delle proteine).

Questo studio ipotizza che una carenza di aminoacidi possa portare ad annebbiamento del cervello, incapacità di concentrazione, alla lentezza e alla depressione. Per avere un giusto equilibrio di aminoacidi, mangiare più noci, semi, fagioli e polline d'api.



10) Cattive abitudini alimentari

Alimenti ricchi di zuccheri e ad alto contenuto di grassi - comunemente consumati in paesi "occidentali", come la Gran Bretagna, l'Australia e gli Stati Uniti - portano a carenze nutrizionali perché sono altamente elaborati e contengono pochi nutrienti. La scienza supporta questa nozione. Diversi studi hanno concluso che le persone che seguono una dieta povera hanno un rischio maggiore di depressione. È meglio mangiare un alimento colorato, completo e organico per soddisfare le esigenze dietetiche e combattere la depressione in modo naturale.

LETTURA CONSIGLIATA: Superare la depressione. 

http://amzn.to/2svgxU8
 




Mi chiamo Luca, creatore del blog Siamo Vita. Penso che fondere psicologia e spiritualità possa aiutarti a creare una vita più felice. 
Ricevi una copia gratuita del mio eBook di 31 pagine - Segreti Per Controllare La Tua Vita Tra Psicologia E Spiritualità - cliccando qui.


FONTE: truththeory

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)