ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

lunedì 21 maggio 2018

Nuovo Studio: La Cannabis Rende La Chemioterapia Più Efficace


Abbiamo parlato molte volte della cannabis come possibile cura contro il cancro, e sono stati fatti davvero tanti studi scientifici negli ultimi anni. 

Le conseguenze di quest'ultima scoperta sono enormi, ancora una conferma, stavolta in ottica leggermente diversa, di come possa essere importante la cannabis nel combattere una malattia tremenda come il cancro.




Nonostante oltre 100 studi che confermano che l'olio di cannabis tratta efficacemente il cancro, la marijuana è ancora classificato come droga illegale in Italia, e non solo, è vietata in quasi tutto il mondo. Sulla base di nuove ricerche, questa situazione a livello legale della cannabis è probabile che cambierà, poiché è stato rivelato che i cannabinoidi - i prodotti chimici attivi della cannabis - rendono la chemioterapia più efficace.


Secondo lo Science Daily, una ricerca innovativa condotta dall'Università di St. George a Londra ha confermato che i cannabinoidi sono efficaci nell'uccidere le cellule della leucemia. I dati mostrano che i cannabinoidi sono particolarmente efficaci quando sono associati ai trattamenti chemioterapici.


I ricercatori hanno concluso che un uso sequenziale di una dose iniziale di chemioterapia seguita da cannabinoidi ha significativamente migliorato i risultati complessivi contro le cellule del cancro nel sangue. 

Inoltre, poiché i trattamenti chemioterapici con i cannabinoidi hanno risultati migliori rispetto alla sola chemioterapia, si ritiene che un livello simile di effetto possa essere raggiunto utilizzando una minore dose di chemioterapia

In termini più semplici, gli scienziati sospettano che siano sufficienti dosi più basse di chemioterapia quando un paziente include l'olio di cannabis nel proprio regime di cura; quindi, una cura che "danneggia" meno l'organismo, visto che tutti sappiamo che la chemioterapia "non è una passeggiata".


Il Dr. Wai Liu, il ricercatore principale, ha commentato: 

"Abbiamo mostrato per la prima volta che l'ordine in cui vengono utilizzati cannabinoidi e la chemioterapia è fondamentale per determinare l'efficacia complessiva di questo trattamento". 

"Questi estratti sono altamente concentrati e purificati, quindi la marijuana fumata non avrà un effetto simile. Ma i cannabinoidi sono una prospettiva molto eccitante nel campo dell'oncologia, e gli studi come i nostri servono per stabilire i metodi migliori da utilizzare per massimizzare un buon effetto terapeutico", ha aggiunto.



Per determinare questi risultati, i ricercatori hanno esaminato le cellule tumorali in laboratorio e hanno provato diverse combinazioni di cannabinoidi contro le cellule di leucemia. Sono stati presi in considerazione numerosi fattori, come gli effetti di alcuni farmaci e l'ordine in cui sono stati presi.



Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche sul cancro e la marijuana, questa ricerca ha implicazioni enormi. Inoltre, ha già scatenato nuovi studi clinici. Nel contempo, la cannabis potrebbe essere disponibile per tutti nel partecipare sia a livello medico che ricreativo perché, senza dubbio, è la sostanza che altera la mente più sicura che un umano possa consumare.

LETTURA CONSIGLIATA: Marijuana Medicinale 

http://amzn.to/2stbLq5
 

Mi chiamo Luca, creatore del blog Siamo Vita. Penso che fondere psicologia e spiritualità possa aiutarti a creare una vita più felice. 
Ricevi una copia gratuita del mio eBook di 31 pagine - Segreti Per Controllare La Tua Vita Tra Psicologia E Spiritualità - cliccando qui.


Leggi anche: Dove La Marijuana è Legale, Calano I Morti Per Oppioidi



FONTE: sciencedaily, truththeory

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è molto ben accetto su questo blog, ogni opinione è gradita ed il confronto aiuta sempre, perciò ti invito a commentare, ma tieni conto di questi semplici accorgimenti:

1. Vengono accettati solo commenti utili, interessanti e ricchi di contenuto.
2. Non linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità, non servirebbe, i link sono tutti no_follow e comunque il commento non verrebbe pubblicato.
3. Se il commento è offensivo non verrà pubblicato. Siamo qui per dialogare e non per insultare :)